Claudia Antonelli, biografia della famosa pornodiva italiana

0
ex attrice hard italiana

Claudia Antonelli, biografia della famosa pornodiva italiana nel post di Le Pornodive

La pornografia negli italiani, negli anni, ha sfornato tanti talenti predestinati in giro per il globo, sia al maschile che al femminile. Tanti nomi hanno dato lustro ad un settore in costante ascesa in coincidenza, in particolar modo, con la globalizzazione mediatica. Prima che essa scoppiasse definitivamente, attrici come Claudia Antonelli dovevano farsi vedere in qualche altro modo.

Magari tra una fiera, un set fotografico o qualche altra occasione speciale, si doveva avere la fortuna di passare in quel momento sotto gli occhi di un produttore o di un addetto ai lavori pronto a prendersi sotto la propria ala un possibile talento naturale. Proprio quello che è successo a Claudia Antonelli. Si parla, nella fattispecie, di una delle attrici hard più in vista del panorama pornografico italiano, almeno per i cultori della materia. Cultori raffinati che degustano prestazioni di altissimo livello della diretta interessata.

Meglio nota al grande pubblico sotto lo pseudonimo di Jennifer, la Antonelli ha sempre mostrato una certa predisposizione per il porno sin dai suoi esordi e certe manifestazioni personali lo testimoniano a pieno.

Vediamo nel post odierno a cura di Le Pornodive, la carriera e le specialità di Claudia Antonelli, una delle attrici hard italiane forse più in vista del momento!

Carriera e vita privata Claudia Antonelli

Claudia Antonelli nasce a Chiavari, provincia di Genova, nel 1987. Un segno del destino, come lei stessa ha dichiarato in passato. Intraprende gli studi da perito turistico e si diploma per poi indirizzarsi verso ben altri obiettivi. 

Evidentemente l’università non faceva per lei e, dunque, a 18 anni finisce sotto la lente d’ingrandimento di un noto produttore. Questo non perde tempo a scritturarla per Sins Factory, una delle case di produzione italiane più conosciute al mondo. Prima le foto, poi i film. Un passo alla volta per aspirare ad un mondo che fino a quel momento non le apparteneva.

Di fatto, la sua carriera inizia verso il 2006/2007. Tutto inizia per puro caso al Mi-sex, una famosa fiera del sesso tenutasi ogni anno a Milano. Lei è una ragazza mora, solare e piuttosto sveglia, attratta da quel mondo affascinante sempre alla ricerca di nuove presenze e stimolazioni. 

Motivo per cui certe apparizioni salgono subito alla ribalta. Comincia a collaborare con diverse case di produzione e la si associa soprattutto a film come “Piacere”, “Claudia Holiday”, “Intime Fantasie”, “Cool Babe” e “Luna’s Angels”. Gli unici film della sua breve carriera, ma intensa.

Tutto ciò nonostante fosse ostacolata dalla famiglia, la quale non vede di buon occhio la scelta professionale intrapresa dalla figlia. Per questo i rapporti familiari si fanno sempre più tesi. Fatto sta che Claudia Antonelli si fa spazio a suon di riprese nel mondo pornografico e ne diventa un pilastro fondamentale, una presenza inossidabile per elevare il porno italiano.

Da annoverare, nel suo curriculum, collaborazioni con grandi attori al maschile del calibro di Marco Nero e Franco Trentalance, mentre al femminile si nota una certa complicità sul set con attrici storiche come Michelle Ferrari, Roberta Gemma e Luna Stern.

Parallelamente alla carriera di attrice, la Antonelli si distingue anche in veste di ballerina nei night club, esibendosi, spesso e volentieri, come ospite d’onore delle varie serate in programma. Molto attiva, in questo senso, soprattutto nel nord Italia. Partecipa a trasmissioni TV di stampo erotico.

Il 2010 è l’anno spartiacque della sua vita, sia dal punto di vista professionale che personale. Decide, infatti, di non proseguire la carriera pornografica, nonostante, in quel momento, fosse sulla cresta dell’onda e avesse ancora tanto da dare. 

Un potenziale, secondo il parere di tanti fan, che andava ancora espresso completamente, ma lei è apparsa irremovibile su questo fronte. Come fosse pentita di aver intrapreso la stessa carriera che l’ha portata alla ribalta.

Tuttavia, voci di corridoio affermano che il motivo scatenante dietro questo allontanamento forzato dal mondo hard sia legato ad una bassa retribuzione. Una possibile miccia tale da far prendere una decisione così estrema? Chissà.

Ormai è da tanto tempo che Claudia Antonelli non fa film porno, ma non per questo il suo rapporto con i fan si è dissolto inesorabilmente, anzi. In tanti la ricordano ancora con grande affetto e non l’hanno di certo dimenticata. D’altronde, basta fare un salto su qualche sito hard e qualche immagine del passato riapparirà di sicuro.

Le specialità di Claudia Antonelli

Claudia Antonelli, in fin dei conti, non ha mai nascosto la sua vena da esibizionista, mostrandosi in vesti decisamente provocanti e attraenti per qualsiasi uomo. Agli inizi della sua carriera era considerata come un vero e proprio astro nascente dell’hard. Si è confermata fino ad un certo punto su questi livelli finché non è arrivato quello stop che ha chiuso ogni possibilità di ascesa ulteriore.

In particolare, Jennifer amava le scene orali e bisex. Lei stessa si è sempre definita con un piede in due scarpe dal punto di vista sessuale, avendo attrazione per gli uomini e per le donne allo stesso tempo. Con il pornostar Teo Mantera gira una scena di sesso anale, l’unica della sua carriera.

Una predisposizione confermata non soltanto sul set, ma anche nella vita privata. Un’ammissione, spesso e volentieri, in controtendenza con tanti altri personaggi che, magari, tendono a nascondere la loro vera sessualità per paura o per pudore.

Claudia Antonelli resta sempre nel cuore e sotto gli occhi di tutti. Le sue performance sul set cinematografico, seppur brevi, hanno attirato migliaia e migliaia di attenzioni di maschi, ma anche donne, i quali sono cresciuti con i suoi film e hanno sviluppato, magari, un’attenzione maggiore alla propria sessualità. 

Seno naturale, non tatuata e con piercing all’ombelico. Punti di forza non facilmente riscontrabili nelle giovanissime attrici hard di oggi. Anche solo per questo motivo i fan tenderanno a non dimenticarla facilmente nel tempo, tutt’altro. E neanche il cinema porno che tende, invece, a dimenticare su certi fronti, ma non in questo caso.

Articolo precedenteDonne giapponesi: come sono e come conquistarle
Articolo successivoPornostar napoletane: le più famose