Fare la pornostar: come diventarla e consigli pratici

0
come fare la pornostar

Fare la pornostar: come diventarla e consigli pratici nel post di Le Pornodive

Guardare un film porno fa entrare, inevitabilmente, lo spettatore di turno, sia esso al maschile o al femminile, in una dimensione fantastica. Sotto tutti i punti di vista. Chi non ha mai sognato di far parte del cast di un film o di un video erotico girato sul web in un particolare momento? Un pensiero che prima o poi prende tutti, almeno una volta nella vita. Un tempo fare la pornostar professionista poteva sembrare un sacrilegio, mentre attualmente sono cresciute in maniera esponenziale le aspirazioni di questo tipo. Fare la pornostar è diventato un lavoro a tutti gli effetti, ma anche quest’attività professionale richiede competenze specifiche.

La guida pratica per essere una perfetta pornostar

Come in tutti i lavori, per fare la pornostar sono richiesti dei requisiti e, possibilmente, esperienze settoriali. Ma, laddove si fosse alle prime armi, non scoraggiarsi. Il porno permette di mettersi in gioco sin da subito e di testare le proprie qualità sul set.

Per diventare una pornostar è fondamentale, innanzitutto, immedesimarsi nella parte che si sta visualizzando in un certo momento, sia a livello mentale che fisico.

L’industria pornografica ricerca, infatti, tendenzialmente figure che hanno una capacità di immedesimazione e di creatività, spesso e volentieri rompendo dagli schemi tradizionali.

Ci vuole, inoltre, una buona base di allenamento sul proprio corpo e, naturalmente, accettarsi per come si è diviene essenziale da questo punto di vista. Fermo restando che tante pornostar ricorrono al ritocchino estetico per mettere in atto questi miglioramenti, ma non è sempre necessario.

La concorrenza è tanta e bisogna sapersi distinguere. Per questo l’assunzione delle posizioni più eccitanti per il pubblico e il sapersi mettere in gioco su questi punti aiuta a rendersi unici e fidelizzati.

Molte aspiranti pornostar possono arrivare a pensare questo: quanto guadagnerò? Una scena base di sesso tra un uomo e una donna viene pagata in media 1000 dollari, passando per i 1200 di un sesso anale e raggiungendo quota 4000 per una doppia penetrazione. 

Cifre che, naturalmente, aumentano a dismisura con l’aumentare delle richieste e delle performance. Più si è elastici, più c’è possibilità di guadagno in prospettiva. Dunque, meglio sfatare il mito che la pornostar fa soldi facili facendo sesso. Tutt’altro. 

Una carriera che va comunque sudata e meritata sul campo e non solo. Anche perché poi la fama e il successo possono durare meno di quanto si pensi. Una carriera media da pornostar dura generalmente dai 6 ai 18 mesi, durante i quali, tuttavia, si possono mettere da parte bei gruzzoletti, arrivando a girare parecchie scene. Lo stile di vita viene stravolto completamente per un breve periodo. 

Trovare un agente, di certo, facilita le cose e permette di entrare prima nello show-business, sfruttando le conoscenze che egli dovrebbe avere. Così come espandere la propria rete attraverso la connessione con i propri contatti e la pubblicazione di immagini che aiutino a farsi pubblicità e allargare le pubbliche relazioni, per così dire. 

Ciò non vuol dire necessariamente rendersi disponibili verso il primo agente che capita, poiché quel comportamento troppo disinibito potrebbe essere interpretato nella maniera opposta, contrariamente a quanto si possa pensare. 

Ciò implica che l’aspetto fisico può rappresentare tutto, ma non è fondamentale poiché il talento e la spregiudicatezza, in certi ambiti, possono andare oltre l’apparenza. La perfetta pornostar si distingue dalle altre anche in questo senso. A volte si ritiene di non essere tagliati per un certo ruolo e per la luce dei riflettori, ma esistono vari e illustri esempi di pornostar al femminile che hanno prodotto una brillante carriera nonostante lo scetticismo iniziale. 

Mai arrendersi e mai sottovalutare la propria forza e la propria indole: il primo input che un’aspirante pornostar deve saper interiorizzare per non perdere l’occasione della sua vita. Questo vale anche nel caso dei pornoattori.

Perché, lo ribadiamo ancora una volta, l’attrice porno è un lavoro a tutti gli effetti. Nonostante, ancora oggi, molte persone storcono il naso quando leggono ciò. Ah, e, ovviamente, l’ultimo requisito fondamentale per essere un’attrice porno è di non avere un ragazzo troppo geloso. Anzi, dovrà abituarsi che il corpo della sua amata possa essere dato in concessione ad altri uomini. Solo per lavoro, s’intende. Alla fine, fare l’amore è tutta un’altra cosa. Ed è difficile che si faccia sul set di un film porno.

Guardare un film porno fa entrare, inevitabilmente, lo spettatore di turno, sia esso al maschile o al femminile, in una dimensione fantastica. Sotto tutti i punti di vista. Chi non ha mai sognato di far parte del cast di un film o di un video erotico girato sul web in un particolare momento?

Un pensiero che prima o poi prende tutti, almeno una volta nella vita. Un tempo fare la pornostar professionista poteva sembrare un sacrilegio, mentre attualmente sono cresciute in maniera esponenziale le aspirazioni di questo tipo. Fare la pornostar è diventato un lavoro a tutti gli effetti, ma anche quest’attività professionale richiede competenze specifiche.

Articolo precedentePornostar indiane famose
Articolo successivoEva Elfie: biografia della famosa attrice hard russa