Viky Moore, bio dell’ex pornodiva italo-americana

0
pornodiva italo-americana foto
Fonte: Facebook @vikymooreofficial

Viky Moore, bio dell’ex pornodiva italo-americana nel post a cura di Le Pornodive

Quando si dice: avere l’intrattenimento pornografico nel sangue. È proprio il caso di Viky Moore. Un’esperienza ventennale sul set che l’ha resa famosa e celebre anche al di fuori.

I suoi “colpi di testa” sono noti al pubblico e ne fanno un personaggio a tutto tondo. La carriera di Viky Moore è iniziata molto tempo fa e, nonostante ciò, riesce ancora a far parlare di sé.

Ridurla solo a qualche esternazione o a qualche boutade è, però, ingeneroso nei suoi confronti perché, comunque, ha ricevuto premi ed è stata protagonista di numerosi film di successo.

Vediamo in questo post a cura di Le Pornodive, la storia e la carriera professionale di Viky Moore, per il nostro consueto spazio alle biografie di attrici hard famose. Bentornati sul nostro portale!

Gli inizi di Viky Moore

Viky Moore oggi ha superato i 40 anni. Nazionalità americana, ma ormai italianissima d’adozione. Tanto è vero che vive dalle parti di Torino. Intraprende il percorso hot da quando aveva quasi 30 anni. Ma anche prima riesce, comunque, a entrare nel mondo dell’hard. È stato quello il periodo in cui ha iniziato a esibirsi in giro per locali a luci rosse. Tra spettacoli e spogliarelli di altissimo livello, la sua fama è cresciuta sempre di più.

L’intrattenimento dei fan, come detto in precedenza, lo ha sempre avuto nel sangue. Viky Moore sa, infatti, come ‘colpire’ il pubblico nel punto giusto. Una dote che l’ha accompagnata fin dagli inizi e che, ovviamente, ha utilizzato al meglio per arrivare al successo. E questa sua dote non poteva sfuggire, naturalmente, agli occhi dei produttori più interessati. Nasce ufficialmente come ballerina, ma poi si è affinata sempre più fino a diventare la regina dell’intrattenimento notturno.

I night club che la vedono protagonista si riempiono fino all’inverosimile quando c’è lei a dare spettacolo. In tutti i sensi. “Luoghi magici”, come lei amava definirli. Ma dietro il personaggio di Viky Moore c’è tanta gavetta e tanti sacrifici fatti per arrivare alla notorietà attuale. Della serie, non bisogna guardare solo dove è arrivata ma anche come è arrivata. Con una voglia che non tutte possono vantare.

Inizialmente appare una ragazza decisamente timida e insicura, che si affacciava alle prime armi in un mondo, spesso spietato e crudele, come quello del porno. Dove basta poco per essere risucchiate nel dimenticatoio. Ma a lei non è successo questo. Tutt’altro.

Viky Moore comincia ad acquisire popolarità

Nei primi anni 2000 la popolarità, anche televisiva, è alle stelle attraverso programmi di grande intrattenimento come Vizi Privati, ad esempio. All’interno di questo format ha modo di relazionarsi con un mito della pornografia italiana quale Maurizia Paradiso.

La vita professionale, alquanto impegnata, la conduce ad avere, nel contempo, uno stile di vita piuttosto sregolato, dovendo andare a dormire all’alba per svegliarsi poi verso le 5 del pomeriggio successivo. La dura vita della star, verrebbe da dire.

Le passioni di Viky Moore

In pratica, Viky può permettersi di lavorare solamente nel weekend e di dedicare il resto della settimana ad una delle sue più grandi passioni, l’attività sportiva. In questo modo non trascura affatto la forma fisica, che ancora oggi appare di una certa sostanza. La cura del corpo, infatti, è sempre stata una sua caratteristica, che non ha abbandonato neppure quando l’età ha cominciato a farsi sentire.

Un’altra grande passione di vita sono gli animali, in particolar modo i cani. Attualmente ne possiede tre.

Nel tempo le cose sono cambiate in peggio anche per lei dal punto di vista lavorativo. Oggi non ci sono più i night club di una volta. Si è modificato nella forma e nella sostanza la concezione del night club, orientato maggiormente verso una tipologia di american bar.

Viky Moore sul web

I clienti sono sempre più giovani e variegati. La domanda si è spostata, inoltre, sempre più verso il web, producendo una rivoluzione anche in questo campo. Una risorsa, ma allo stesso tempo una perdita di quella magia che invadeva un luogo di ritrovo e aggregazione come lo era il night club del passato. Quel tipico mondo all’interno del quale una come Viky Moore è cresciuta e si è formata. In quel privé dove le arrivavano le richieste più strane, come ad esempio farsi baciare e leccare i piedi dopo una serata di lavoro, tanto per dire. Da quel momento in poi matura nella sua testa l’idea di poter fare anche la mistress, un giorno.

Allo stato attuale l’attrice naturalizzata italiana vende i propri contenuti sul web. Un destino che accomuna molte sue colleghe, dovendosi adeguare, in qualche modo, alla virtualità del presente. I fan oggi arrivano sul web e non c’è spazio per poterli ricercare nel reale, essendo aumentata, in questo senso, una certa concorrenza.

Si è lanciata nel mondo virtuale in veste di camgirl, disponibile anche ad incontri dal vivo per soddisfare i propri clienti dal punto di vista visivo.

Regista e modella erotica di rilievo, sempre attiva. Vende foto e video al miglior offerente, ma il suo sogno più grande resta quello di aprire una scuola di Burlesque. E chissà che un giorno non possa riuscirci per davvero.

Articolo precedenteLexi Luna, bio della fantastica pornodiva statunitense
Articolo successivoMia Khalifa: biografia della dea del sesso libanese