Eliza Ibarra, storia della pornodiva di origine messicana

0
pornodiva messicana
Fonte: Instagram @misselizaibarra

Eliza Ibarra, storia della pornodiva di origine messicana, nel post a cura di Le Pornodive

La pornografia mondiale offre una varietà di scelta e di preferenze a cui, spesso e volentieri, resistere diventa quasi un’impresa. Scegliere la pornostar che più aggrada le proprie fantasie diventa un vero e proprio rompicapo, da cui è difficile districarsi. In questo mare di opportunità e tentazioni un’attrice come Eliza Ibarra non passa di certo inosservata, tutt’altro. Una di quelle professioniste emergenti in grado di sconvolgere le certezze anche di chi in questo momento non la conosce a fondo.

Del resto, basta un video per poter capire di che pasta sia fatta quest’attrice latina.

In questo post a cura di Le Pornodive ripercorriamo insieme la storia e gli step professionali dell’attrice americana ma di origini messicane, Eliza Ibarra. Bentornati sul nostro portale!

Gli inizi di Eliza Ibarra

Eliza Ibarra è un’attrice porno di origine messicana. Tuttavia, i suoi natali sono in America, in California, per essere ancora più precisi. Classe 1997, la ragazza cresce in un contesto metropolitano dove si fa sempre più viva la curiosità di esplorare un certo mondo, fino a quel momento per lei completamente sconosciuto.

L’incontro con l’attore Bruce Venture le cambierà la vita. Come spesso capita in questi casi, prima di darsi totalmente al porno, Eliza si mantiene facendo dei lavoretti extra, come, ad esempio, la cameriera in un ristorante o la commessa in un negozio di abbigliamento. Ma in sé nasce un desiderio irrefrenabile di voler aspirare a qualcosa di inedito e, per certi versi, più spensierato. Per questo motivo, come detto in precedenza, si mette in contatto con Bruce Venture, il quale, a sua volta, la indirizza verso uno degli agenti più influenti nel panorama pornografico internazionale, vale a dire Mark Spiegler.

Grazie a lui gira la sua prima scena di porno nel 2018, a 21 anni, proiettata all’interno del sito Web passion. Una scena rimasta nella storia in quanto è durata per ben 4 ore. 

Così inizia ufficialmente la carriera di Eliza Ibarra, che sarà foriera di grosse soddisfazioni professionali e personali.

Inizia l’escalation per Eliza Ibarra

Da lì in poi è un’escalation continua che la porta ad avviare collaborazioni con le migliori agenzie pornografiche mondiali, del calibro di Digital Playground, New Sensations, Evil Angel, Brazzers.

Passerà alla storia la sua prima scena di sesso interrazziale girata all’interno della pellicola Monsters of cock 74. Una delle prime che l’hanno vista protagonista sul set, peraltro. Un biglietto da visita niente male per una professionista alle prime armi.

Nel 2019, ad appena un anno di distanza dal suo debutto sulle scene, Eliza Ibarra è già una star consolidata a livello internazionale. Non è un caso se sbanca sia gli AVN Awards che gli XBIZ Awards, i due riconoscimenti ufficiali più prestigiosi in ambito pornografico, conseguendo su entrambi i fronti il premio da migliore attrice esordiente.

Dimostra di essere un’attrice piuttosto poliedrica sul piano dei generi. Impegnata attivamente in scene di sesso che spaziano dal genere lesbo ai film gonzo, fino ad arrivare persino alla nomination per migliore scena di sesso di gruppo nella realtà virtuale datata 2024 agli AVN Awards.

I social di Eliza Ibarra

Tutto ciò testimonia di una innata predisposizione verso i social, laddove la ragazza è molto presente. Su Instagram possiede circa 70.000 follower. Il suo profilo è denso di immagini e video espliciti, ma trattati con la semplicità e l’ironia che contraddistinguono la persona, al di là del personaggio.

Appare davvero come la ragazza della porta accanto. Molte colleghe amano sfoggiare in maniera prepotente e propositiva tanti piercing e tatuaggi, ma non è per nulla il suo caso.

Lei è più asciutta e pura da questo punto di vista, facendo parlare semplicemente il suo corpo e nulla più.

Una curiosità: il nome Eliza deriva da un personaggio televisivo che seguiva molto quando era piccola, mentre il cognome Ibarra si riferisce ad una nota marca messicana di cioccolata calda.

Articolo precedenteJenna Jameson: bio dell’attrice hard americana
Articolo successivoDoppia penetrazione: cos’è e consigli su come praticarla